“Scrivi al prossimo premier…”. Le richieste dei cittadini

Pubblichiamo di seguito alcuni stralci significativi delle e-mail inviate:

"Necessaria una sanità che funzioni bene, senza liste d’attesa e con specialisti affidabili, terapie non più a pagamento. Maggior controllo dell’evasione e della criminalità. Regolare il conflitto d’interessi". E.A.

 

"Un futuro con opportunità di lavoro per i nostri figli, una maggior attenzione alle persone più svantaggiate e, infine, che il premier si circondi di persone che facciano politica per passione e non per "stare attaccati alla poltrona", ridurre gli stipendi e pensioni d’oro dei politici, lotta serrata all’evasione fiscale ed alla malavita impiegando i risparmi conseguenti in settori fondamentali quali la sanità, ricerca scientifica, assistenza ai malati e chi più ne ha più ne metta". G.P. da Carrara (MS).

 

"Dopo i 35 anni di lavoro, lasciar andare in pensione chi non ne può più. Pensioni più dignitose e che si valorizzino nel tempo. Necessaria una sanità che funzioni bene, senza liste d’attesa e con specialisti affidabili, terapie non più a pagamento. Maggior controllo dell’evasione e della criminalità. Basta con i condoni". F.

"Lavoro ai giovani contro la criminalità; solo il lavoro, specie al Sud può sconfiggere qualunquela delinquenza". S. T.

"Più tutela per le famiglie giovani che hanno contratto un mutuo trentennale, che per
mancanza di soldi (scarso potere d’acquisto degli stipendi) non possono neanche permettersi il lusso di fare figli. Consideriamo il reddito reale, netto, dopo aver tolto la rata del mutuo per decidere a chi dare cosa e quanto! Più controlli ai commercianti che dichiarano redditi esigui e invece sono strapieni di soldi. Più controlli da parte della Guadia di Finanza che non ha vigilato sul reale cambio lire – euro. Abbassare lo stipendio ai parlamentari, ABOLIRE le pensioni d’oro ai politici…e usiamo questi soldi per aiutare le famiglie vere, aiutare i pensionati, fornire assistenza ai malati, aiutare la ricerca scientifica, potenziare le strutture sanitarie (..). Mettere il dazio ai prodotti cinesi che stanno invadendo il nostro mercato (con prodotti tossici e pericolosi)". Rosaria da Lecce

"La sanità, il lavoro e l’istruzione sono la base per costruire una società fondata sull’altruismo e sulla disponibilità ad aiutare il prossimo. Senza questo tutto diventa più difficile, le persone devono pensare a far "sopravvivere" se stessi e i propri cari prima di pensare, anche minimamente, al bene della comunità in cui vive. Il nuovo premier dovrà avere il coraggio di affrontare con determinazione l’evasione fiscale e provvedere, senza tentennamenti alla confisca di quei beni accumulati dalle associazioni mafiose" . R.M.

"Mi aspetto due cose dal nuovo Governo:
1) Una scuola migliore rispetto a quella attuale
2) una battaglia seria contro le truffe telefoniche (dialers) delle quali sono stato vittima e non ho trovato alcun appoggio serio per la mia difesa". G.B. da Gallipoli (LE)

Comments are closed.