TELEVISIONE. Agcom e GdF accertano 130 violazioni. CODICI: “Più garanzie per utenti e minori”

Pubblicità e televendite, trasmissioni televisive a carattere pornografico, pubblicità di numerazioni telefoniche a sovrapprezzo, irregolarità nella conclusione di contratti: sono 130 le violazioni fra quiz, spot e tv accertate dall’Agcom e dalla Guardia di Finanza attraverso il Comando Unità Speciali, Nucleo Speciale per la Radiodiffusione e l’Editoria. Sull’operazione è intervenuta CODICI che ha chiesto più garanzie a tutela degli utenti e dei minori.

"Plaudiamo  all’operato  della GdF e dell’Agcom – ha commentato il  segretario  nazionale del  CODICI, Ivano  Giacomelli – Tuttavia,  solleviamo, in questo  contesto, la necessità di  procedere ad un riassetto globale della tutela degli  utenti  ed  in particolare dei  minori nei media, uniformando  i  diversi  campi: televisione, internet, videogiochi e telefonia sotto un nuovo assetto  normativo".

Comments are closed.