TERZO SETTORE. Al via campagna di informazione “Siamo qui per il futuro del servizio civile”

Dare un futuro al servizio civile. È questo lo spirito che anima la campagna di sensibilizzazione e informazione in favore del servizio civile, "Siamo qui per il futuro del servizio civile", lanciata da Auser nazionale, Arci Servizio Civile, Arci, Arciragazzi, Legambiente e UISP. Si legge nella nota di lancio dell’iniziativa: "Il Governo, negli ultimi due anni, ha ridotto il finanziamento del Fondo per il servizio civile del 60%. Una diminuzione drastica delle risorse che ha reso molto più difficile per le associazioni vincere i bandi per la richiesta di volontari e, in taluni casi, ha determinato demotivazione e la rinuncia a presentare nuovi progetti. Di questo passo rischia di finire nel nulla un’esperienza che ha permesso, in questi ultimi anni a migliaia di giovani in tutta Italia di effettuare tanti, diversi percorsi di formazione sociale e solidale, utili per il loro futuro".

La rete delle associazioni aderenti ad Arci Servizio Civile ha dunque deciso di mobilitarsi con una campagna di sensibilizzazione e di informazione centrata sull’importanza di dare un futuro al servizio civile in Italia. "Con questa campagna – prosegue la nota – i promotori intendono far sentire la voce della società civile per chiedere di rendere certo il finanziamento del Fondo nazionale e che sia scritto nella legge in modo chiaro che il servizio civile ha finalità educative e non è uno strumento surrettizio per far funzionare i servizi pubblici essenziali (come alcune pubbliche amministrazioni sono tentate di fare). Si chiede inoltre che il credito formativo relativo ai 12 mesi di durata del servizio civile sia riconosciuto da tutte le Università pubbliche e private".

Comments are closed.