TLC. Adiconsum attiva Pronto Soccorso Sky

Sorpresa per gli ex abbonati Sky: la pay-tv sta infatti chiedendo 150 euro quale indennizzo per la mancata restituzione del decoder, comprensivo di telecomando e smart card, citando a tal proposito l’articolo 4.4 delle condizioni generali dell’abbonamento. A darne notizia Adiconsum che spiega: "Secondo tale articolo, è la stessa Sky che deve comunicare preventivamente a chi l’abbonato deve restituire il decoder (c.d. autorizzazione al reso); purtroppo questa comunicazione non è mai arrivata a nessuno degli ex abbonati che si è rivolto alla nostra associazione".

Per tutelare i consumatori da ogni comportamento lesivo di Sky, l’associazione ha attivato in questi giorni un nuovo servizio: Pronto soccorso Sky, raggiungibile dal sito www.adiconsum.it.

"Quello che sta avvenendo è preoccupante" – ha dichiarato il segretario generale Paolo Landi – "Il nostro ufficio legale ha già scritto a Sky difendendo i diritti di tutti i consumatori e chiedendo di porre fine a questi gravi fatti: qualora la pay-tv dovesse continuare con le sue richieste, Adiconsum è pronta ad intraprendere un’azione inibitoria, oltre che a sostenere tutte le azioni che i consumatori individualmente vorranno intraprendere nei confronti dell’azienda."

 

 

Comments are closed.