TLC. “Affari tuoi” torna in tv, Dona: “Mancanza di rispetto nei confronti degli utenti”

Ieri sera è andata in onda la prima puntata della nuova edizione di "Affari tuoi", il gioco televisivo cult di Rai Uno oggetto di un’inchiesta della Procura di Roma aperta su denuncia di Massimiliano Dona, Segretario Generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC). Il Segretario aveva, infatti, denunciato alcune irregolarità del gioco che aveva riscontrato nella sua partecipazione in qualità di rappresentante dei consumatori.

"Nessun rispetto nei confronti dei cittadini che pagano il canone" ha commentato Dona. "Anche se l’azienda di Viale Mazzini risultava parte lesa nel procedimento aperto presso la Procura di Roma -prosegue l’avvocato Dona – stupisce che la Rai non tenga in considerazione quanto affermato nel provvedimento del GIP che ha archiviato l’inchiesta: il Giudice ha chiaramente affermato che la vicenda ‘evidenzia i difetti di un gioco che per garantire vera e certa trasparenza avrebbe dovuto avere ben altre modalità di svolgimento nella fase di abbinamento dei premi ai pacchi e di ingresso dei pacchi nello studio’".

"Come risulta chiaramente da quel provvedimento – insiste Massimiliano Dona – il Giudice è costretto ad ammettere la difficoltà di (parole testuali) ‘ricostruire oggi in quale segmento delle operazioni di gioco, puntata per puntata, può essersi verificata l’ alterazione della sua alea’ e di ottenere informazioni dai concorrenti ‘non interessati a dire la verità quando partecipi al trucco’".

"Alla luce di questi fatti – conclude Dona – gli utenti si sarebbero aspettati la definitiva rinuncia al programma ‘Affari Tuoi’, come gesto di responsabilità da parte della Rai anche alla luce delle irregolarità che ho documentato nel mio libro ‘Affari loro’.

Comments are closed.