TLC. Agcom apre istruttoria su ordinamento canali Tv digitale e indagine su servizi VoIP

Dall’Agcom oggi arrivano due impegni, nell’ambito delle tlc, a tutela dei consumatori. Il primo riguarda l’apertura di un’istruttoria sull’accordo notificato all’Autorità dall’Associazione DGTVi relativo all’ordinamento automatico dei canali della TV digitale terrestre. L’istruttoria sarà svolta in tempi rapidi e verificherà se l’accordo raggiunto dai principali operatori del settore televisivo rispetta il pluralismo e non discrimina alcuna categoria di broadcaster.

Nel corso dell’istruttoria saranno sentiti tutti i soggetti interessati e verranno esaminate tutte le soluzioni possibili per dare certezza agli utenti in questo delicato momento di passaggio tecnologico e per tutelare il pluralismo e la concorrenza.

Il secondo impegno dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni riguarda l’avvio di una indagine conoscitiva sui servizi vocali su protocollo internet (VoIP) da rete mobile ed sul traffico peer to peer. L’indagine durerà 120 giorni e approfondirà i profili tecnici, economici e giuridici legati alla fornitura di questi servizi, valutando se le strategie e le limitazioni messe in atto da alcuni operatori mobili siano compatibili con il quadro regolamentare vigente.

Un’attenzione particolare andrà alla tutela del consumatore e alle eventuali pratiche discriminatorie a danno di alcune categorie di utenza, e, più in generale, al rispetto del principio di trasparenza delle offerte al cliente finale. Per quanto riguarda la tutela della concorrenza, si esamineranno le relazioni che intercorrono tra gli operatori di rete ed i diversi fornitori di servizi, al fine di garantire che non vi siano strategie che escludono o limitano la concorrenza nei mercati finali, a danno – in ultima analisi dei consumatori.

Comments are closed.