TLC. Agcom avvia confronto con gestori telefonia mobile su tariffe per non udenti

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, in seguito a un incontro con gli esponenti dell’Associazione Luca Coscioni, ha intrapreso un tavolo di trattativa con gli operatori della telefonia mobile per le tariffe da applicare ai non udenti. Il confronto, nato su inziativa dei Commissari Roberto Napoli e Gianluigi Magri, intende valutare le possibili soluzioni in base alla richieste avanzate: applicazione di prezzi di costo o tariffe agevolate forfetarie per i servizi a valore aggiunto di SMS e MMS per i non udenti completi.

L’ intervento dell’Agcom, legittimato anche dalle disposizioni contenute nell’art. 57 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, rappresenta il primo passo di un’iniziativa volta a definire, con tutti gli operatori di comunicazione elettronica e con le rappresentanze delle categorie di portatori di handicap, misure regolamentari che facilitino l’accesso, da parte dei soggetti diversamente abili, ai servizi di ICT. La disponibilità di strumenti e soluzioni tecniche, hardware e software, che consentano alle persone disabili di superare o ridurre le condizioni di svantaggio nell’accesso ai servizi erogati dai sistemi informatici, è considerato infatti obiettivo fondamentale dell’Autorità.

Comments are closed.