TLC. Agcom avvia consultazione pubblica sull’introduzione di tecnologie WiMax in Italia

Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, presieduto da Corrado Calabrò, ha avviato una consultazione pubblica della durata di 60 giorni sulla possibile introduzione in Italia di tecnologie WiMax nella banda a 3.5 GHz, importanti per la realizzazione di una moderna società dell’informazione. "Integrando le attuali infrastrutture di tipo fisso, – spiega l’Autorità – esse possono infatti contribuire a stimolare la competizione in tutti i mercati delle comunicazioni elettroniche e a ridurre il digital divide nelle aree rurali e nei casi di saturazione delle tradizionali linee fisse".

Con questa consultazione l’Autorità si pone l’obiettivo di raccogliere elementi per definire un quadro regolamentare che consenta l’avvio del servizio WiMax, in parallelo con lo sforzo del Ministero delle Comunicazioni per trovare una soluzione per la liberazione della banda.
"Il Consiglio – si legge nella nota dell’Agcom – ha inoltre avviato l’esame del provvedimento per la cessione del 40% della capacità trasmissiva dei multiplex digitali a favore degli editori indipendenti a livello nazionale e degli operatori di rete nelle regioni a switch off anticipato".

 

Comments are closed.