TLC. Aruba, nuovo black out. Adoc pronta a chiedere il risarcimento

A poco più di due mesi dal blocco del server Aruba, per il principale provider di servizi sul web è di nuovo black-out. Migliaia di utenti stanno contattando l’Adoc che si dice pronta ad assistere tutti coloro che intendono ottenere il risarcimento del danno subito. "Stiamo ricevendo migliaia di chiamate e segnalazioni da parte di utenti danneggiati dal blackout dei server della società Aruba – dichiara Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc – l’Adoc ha attivato prontamente il suo pool di legali per valutare la situazione e la possibilità di un risarcimento del danno subito, non escludendo un’eventuale class action a tutela degli interessi degli utenti. I server Aruba gestiscono una grande parte del traffico web italiano e migliaia sono i consumatori e gli operatori economici che dal blocco dei server stanno subendo un danno economico notevole. Molti siti di e-commerce e servizi al pubblico sono inattivi o bloccati, causando danni per milioni di euro. Consigliamo pertanto agli utenti interessati di inviare la documentazione, con annessa quantificazione, del danno subito alla società Aruba e all’Adoc per conoscenza."

 

Comments are closed.