TLC. Blackberry in tilt, ancora disservizi. Unc pronta alla class action

Sembravano risolti i disservizi alla rete Blackberry che dall’altro ieri hanno creato non pochi problemi a milioni di utenti, in gran parte business, in Europa, Medio Oriente e Africa. Così non è stato, anzi al caos si è aggiunto caos e nuovi utenti in America. A puntare il dito contro l’Azienda è Massimiliano Dona, segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, colpevole, a suo dire, di non aver adeguatamente informato gli utenti: "Non è corretto l’atteggiamento attuato dall’azienda che, dopo un primo striminzito comunicato di lunedì, non ha diffuso nessun altra comunicazione né sui motivi del disservizio, né su quando sarà ripristinato". Dona conclude dicendo di attendere "un’informazione più puntuale e precisa da parte dell’azienda canadese e, una volta ripristinato il servizio, il risarcimento per quanti hanno subito dei danni dal disservizio. In caso contrario, siamo pronti ad allestire una azione di classe (i disagi possono essere segnalati all’indirizzo info@classaction.it) allegando le istantanee delle schermate del telefono in panne".

Comments are closed.