TLC. Bollette gonfiate, Antitrust sospende quiz “truffa”. Soddisfazione dell’Aduc

Imperversano sulle reti televisive private, proponendo quesiti "trabocchetto" per gli ignari utenti. Sono i quiz collegati alle numerazioni 899, che fanno letteralmente lievitare i costi delle bollette. Per porre un freno a tale fenomeno, l’Autorità Garante della Concorrenza del Mercato ha ufficializzato la sospensione del programma il "Quiz…one", in onda su molte frequenze nazionali (Canale Italia, Tele Capri, La 9 ed altre). Il gioco a premi, gestito da una società polacca, porrebbe in essere una vera e propria truffa ai danni dei consumatori. L’istruttoria era stata aperta a seguito della segnalazione dell’Aduc, il quale ha accolto con soddisfazione il provvedimento dell’Antitrust.

Secondo l’Authority, la sospensione si è resa necessaria "considerato il modo artificioso con cui vengono formulate le domande al pubblico … che lascia supporre che il telequiz non sia altro che un modo surrettizio per incrementare il volume del traffico telefonico della societa’ polacca P.B.U. Natmar SP z.o.o., nonche’ delle societa’ italiane intestatarie dei numeri 899 27 27 26 e 899 90 20 60, rispettivamente la Credits Secuity consultants srl e Consulform srl., e considerato che, gia’ ad un prima delibazione, i messaggi appaiono idonei a configurare una fattispecie di pubblicita’ ingannevole". Successivamente il Garante dovrà emanare una decisione definitiva, determinando anche un’eventuale sanzione da applicare. "Analoga decisione – commenta l’Aduc – era stata adottata dall’Antitrust a proposito di un’altra societa’. Questi provvedimenti vanno nella giusta direzione. Purtroppo questi pseudo quiz ora vanno in onda anche su una rete nazionale come Italia 1. L’Antitrust ha ora i poteri necessari per intervenire di sua iniziativa, che li usi".

Comments are closed.