TLC. Bruxelles finanzia progetto per rendere i terminali self service accessibili a tutti

Soltanto il 38% dei distributori automatici di banconote presenti in tutta l’UE offe funzioni vocali per i clienti disabili. Negli Stati Uniti lo fanno il 61% e in Canada quasi tutti gli sportelli automatici sono dotati di questa funzione. Per migliorare la vita di quel sesto di europei affetti da disabilità e per facilitare anche gli 87 milioni di cittadini europei che hanno più di 65 anni, la Commissione UE ha deciso di finanziare un progetto che cercherà di rendere più accessibili i terminali self service, dai distributori automatici di biglietti per i trasporti pubblici ai chioschi informativi ai distributori di banconote.

Il progetto, denominato APSIS4All, mira a progettare e convalidare interfacce personalizzate, comprese le schede senza contatto, per aiutare a superare gli ostacoli all’accesso esistenti. In una fase iniziale il progetto raccoglierà informazioni presso 3.000 utenti che proveranno diversi apparecchi al fine di adattarne le interfacce alle loro esigenze e preferenze. Le prove si svolgeranno su 65 distributori di banconote della banca Caixa a Barcellona, a partire dal 1° settembre 2011, e su 24 distributori di biglietti gestiti da Höft & Wessel AG a Paderborn, in Germania, a partire dal 1° gennaio 2012.

Questo progetto può tradursi in una maggiore accessibilità dei terminali digitali pubblici a una più ampia gamma di utenti che non hanno dimestichezza con la tecnologia, persone con difficoltà di lettura, turisti che non conoscono la lingua del luogo o anche persone che potrebbero aver dimenticato gli occhiali da lettura. APSI4All sarà incentrato sull’interazione multimodale e si avvarrà di tecnologie di punta quali la NFC o comunicazione senza fili a corto raggio (Near Field Communication).

Le prove potrebbero usare per esempio una scheda programmata contenente le preferenze dell’utente. Nel momento in cui l’utente si avvicina al terminale, questo si adatta immediatamente alle sue esigenze, per esempio modificando la dimensione dei caratteri o la scelta della lingua. Altre interfacce possono comprendere un telefono cellulare con caratteristiche di accessibilità che consentono a un cliente di comprare un biglietto online e pagare presso il distributore in questione per mezzo di un codice sicuro inviato allo stesso telefono.

 

 

Comments are closed.