TLC. Calabrò a Bruxelles annuncia la riduzione progressiva delle tariffe

"C’è stata coincidenza assoluta nell’indicazione della misura di riduzione delle tariffe e soprattutto nel decalage delle stesse", ha sottolineato il Presidente dell’Agcom Corrado Calabrò in riferimento all’incontro di oggi a Bruxelles con il Commissario Ue alle telecomunicazioni Viviane Reding. Rispetto alle ultime proposte di Agcom, "la situazione è cambiata – ha detto Calabrò – abbiamo dato le frequenze di 900 megaherz a tutti, il servizio è molto più efficiente, anche per gli operatori minori. Alla luce di tutto questo, abbiamo ritenuto di ritoccare questo percorso in discesa accentuando il decalage, 10% nel 2011 portando nel 2012 al perfetto livellamento, al 4,05% per tutti".

Secondo Viviane Reding, "se interamente attuato, quello annunciato oggi è un passo nella giusta direzione, e può anche diventare un buon esempio di cooperazione costruttiva tra regolatori nazionali e la commissione europea, nell’interesse della concorrenza e dei consumatori".

"L’apprezzamento della Commissione Ue per l’impegno dell’Agcom di adeguare agli standard europei le tariffe di terminazione della telefonia mobile conferma che il regolatore italiano si sta muovendo nella giusta direzione". E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, esprimendo compiacimento per i risultati dell’incontro odierno."Ora – conclude Dona – è importante definire nei modi e nei tempi opportuni un modello di costi adeguato alle esigenze del mercato e dei consumatori".

Domani l’Agcom sarà a Londra per incontrare il regolatore locale Ofcom. La missione servirà a fare il punto sui principali temi d’attualità, come le tariffe di terminazione mobile e la separazione della rete di Telecom Italia.

 

Comments are closed.