TLC. Canone RAI, Adiconsum: “Pagare tutti e pagare meno”

"Pagare tutti e pagare meno". È lo spirito che anima la richiesta di Adiconsum di fronte al pagamento del canone Rai: l’associazione chiede infatti che il Ministero dello Sviluppo Economico concordi con i Consumatori un sistema che permetta di eliminare l’evasione, ampiamente diffusa, e di elaborare un tassa sulla base del reddito.

Adiconsum, informa infatti una nota, "chiede che il Ministro Romani convochi le Associazioni consumatori intorno ad un tavolo con i tecnici del Ministero dello Sviluppo Economico per elaborare una proposta accettabile. Anche la RAI ha necessità di offrire il proprio servizio conoscendo con certezza quali siano le risorse economiche disponibili. La RAI però deve impegnarsi ad offrire agli utenti un servizio ad alta tecnologia (HD e 3D) e qualità, differenziando l’offerta realizzata con i soldi pubblici da quella commerciale".

Commenta il segretario nazionale Pietro Giordano: "Non si può continuare a finanziare il servizio pubblico televisivo RAI facendolo pagare solo alla metà dei cittadini. È inammissibile che nessuno si senta in dovere di tutelare coloro che pagano regolarmente la tassa di possesso degli apparati di ricezione radiotelevisiva garantendo anche agli evasori di usufruire di un pubblico servizio. Pagare tutti e pagare meno". La richiesta è dunque quella di elaborare un tassa proporzionata ai redditi.

Comments are closed.