TLC. Caso Fastweb-Telecom, Codacons si costituisce parte civile

Il Codacons si costituisce parte civile nel procedimento relativo alla vicenda Fastweb, chiede alla procura di Bruxelles di aprire un’indagine e presenta un’istanza urgente a Consob e Antitrust per riaprire l’istruttoria sulla denuncia che l’associazione aveva già presentato nel 2007, relativa all’operazione Swisscom. È quanto annuncia oggi l’associazione.

"Alla Procura di Bruxelles – spiega il Codacons – chiediamo di aprire una indagine a carico delle autorità europee (Commissione e Antitrust Ue) le quali, informate nel 2007 tramite un esposto Codacons di possibili legami sospetti tra Fastweb e Telecom e di incongruenze nell’acquisizione della società telefonica da parte di Swisscom, sono rimaste immobili, non adottando alcuna misura". A Consob e Antitrust invece l’associazione "presenta una istanza urgente in cui si chiede un incontro e la riapertura dell’istruttoria sull’esposto presentato dall’associazione nel 2007 e relativo all’operazione Swisscom-Fastweb, e di conoscere le motivazioni con cui furono archiviate le denunce del Codacons che lanciavano pesanti sospetti sull’intera operazione".

Comments are closed.