TLC. Codacons presenta esposto contro nuova tariffa “Zero3”

Costi di carica aboliti e probabile eliminazione dello scatto alla risposta. Nonostante i recenti provvedimenti sulla telefonia mobile, i gestori continuano a trovare escamotage a danno dei consumatori. Sotto accusa è stavolta il gestore 3, contro cui l'associazione Codacons ha presentato un esposto all'Antitrust e al Giurì di Autodisciplina pubblicitaria in merito alla nuova tariffa "Zero3". Motivazione della richiesta: la compagnia telefonica avrebbe messo in atto una pubblicità ingannevole.

 

All'interno dei manifesti che propongono l'offerta "appaiono tre ragazze e – sostiene l'associazione – a caratteri cubitali le caratteristiche della promozione, in base alla quale chi aderirà all'offerta spenderà 0 euro per il canone, 0 euro per chiamate e videochiamate e 0 euro per il videofonino. Con caratteri assai più piccoli e meno visibili, specie per chi osserva la pubblicità lungo le strade magari transitando in automobile, vengono specificate le condizioni e i costi effettivi dell'offerta". Il Codacons chiede alle due Autorità di verificare se la campagna pubblicitaria in questione possa risultare ingannevole per gli utenti e, in tal caso, disporre il ritiro immediato dei manifesti in tutta Italia.

Comments are closed.