TLC. Delibera Agcom su portabilità del numero telefonico, il commento di MDC

In arrivo nuove regole in tema di portabilità del numero telefonico. L’Autorità, con la Delibera n. 126/07/CIR dello scorso 28 dicembre, ha aumentato il limite di evasione degli ordini di portabilità dei gestori. "L’Agcom sta cercando di dare un nuovo scossone ad un mercato della portabilità ormai anestetizzato dagli operatori dominanti, questo il primo commento al provvedimento di Francesco Luongo, responsabile del Dipartimento TLC del Movimento Difesa del Cittadino (MDC).

Secondo l’associazione Con 4 operatori reali ed i nuovi virtuali Coop, Carrefour, Poste e BT Mobile, lo stato di assuefazione della stessa Agcom ai ritardi nelle procedure di passaggio dal donating al nuovo gestore (recipient) è ormai inaccettabile per l’associazione di consumatori che, spesso, ha denunciato i disagi degli utenti alle prese con i tempi di lavorazione delle richieste, soprattutto quando la migrazione avveniva dalla Telecom Italia o da Vodafone Omnitel che la stessa Autorità ha confermato essere le compagnie a creare i maggiori disagi.

MDC denuncia da sempre che i ritardi di lavorazione servono in realtà a coprire operazioni di retention su vasta scala, ossia di offerte più allettanti prospettate al cliente in fuga per non farselo scappare. Con questo nuovo provvedimento la capacità giornaliera di evasione di TIM e Vodafone è portata a 12.000 unità. Per Wind e H3G il trattamento è diverso a causa del minor numero di richieste di passaggio. In particolare le 2 aziende dovranno comunicare all’Autorità, entro il giorno 10 di ciascun mese, il numero medio giornaliero di richieste di portabilità ricevute da parte di ciascun operatore nel mese precedente. Nel caso in cui tale numero medio giornaliero superi il valore di 8.000, entro il giorno 10 del mese successivo alla relativa comunicazione all’Autorità l’operatore mobile donating interessato è tenuto ad incrementare la propria capacità giornaliera di evasione degli ordini di portabilità a 12.000, informandone gli altri operatori mobili e l’Autorità.

L’associazione ha attivato uno sportello reclami on line all’indirizzo e-mail nuovetecnologie@mdc.it.

LINK: La delibera

 

Comments are closed.