TLC. Digitale terrestre, Marcegaglia: “Prioritarie alfabetizzazione informatica e banda larga”

"Penso che aumentare il paniere dei servizi e dei contenuti digitali significa fare un passo avanti in tutti i settori: certamente nell’industria e in tutto ciò che ruota intorno alle famiglie italiane". Lo ha detto Emma Marcegaglia, Presidente di Confindustria, alla conferenza nazionale sul digitale terrestre che si tiene oggi a Roma. "Già il 21,9% delle imprese informatizzate con più di 10 addetti scambia informazioni sulla filiera produttiva tramite la rete e il sito web è il mezzo più utilizzato dalle imprese in generale. E’ importante sottolineare il fatto che per noi il passaggio dall’analogico al digitale rappresenta un’occasione non replicabile alla quale dobbiamo arrivare da protagonisti. E’ proprio il mettere insieme internet e tv digitale che ci permetterà di lavorare bene. Senza l’investimento in rete gli sviluppi successivi diventano molto più difficile".

"E’ vero che sono state fatte molte cose importanti – ha dichiarato Marcegaglia – ma il nostro Paese ancora soffre di un grave ritardo nelle tecnologie della telecomunicazione e dunque siamo consapevoli che si deve fare di più. Il 58% della popolazione è ancora coinvolta da analfabetismo informatico, contro la media europea del 40%. Sulla penetrazione della banda larga siamo al 18% contro il 22% della media europea. Ho deciso dunque di affidare una delega precisa a Gabriele Galateri per la comunicazione e lo sviluppo della banda larga. C’è un lato infrastrutture e tecnologie, c’è un lato imprese e c’è il lato famiglie e cittadini su cui stiamo lavorando per promuovere l’alfabetizzazione digitale e la penetrazione della banda larga".

Comments are closed.