TLC. Digitale terrestre, Sangalli: “Il consumatore diventa un vero e proprio cliente”

"Il cambiamento delle modalità tecniche per la diffusione dei contenuti multimediali induce ad una analisi delle nuove opportunità che si presentano in un modello a cascata agli operatori economici e alle istituzioni, a tutta la rete interessata dalla comunicazione". Carlo Sangalli Presidente di Confcommercio ha illustrato il punto di vista della piccole e medie imprese sul digitale terrestre intervenendo alla conferenza nazionale sul digitale terrestre in corso oggi e domani a Roma.

"Queste nuove opportunità interesseranno poi il cittadino consumatore che potrà godere di una maggiore offerta e possibilità di scelta, ma soprattutto una nuova possibilità di interazione. Lo spettatore dunque può diventare un soggetto attivo e può intervenire direttamente sull’offerta, mentre una volta era solo un ricettore inerte. Oggi diventa un vero e proprio cliente e non un fruitore passivo – ha dichiarato Sangalli – Gli operatori dell’industria culturale dovranno quindi assomigliare sempre più a degli imprenditori considerando i gusti e le scelte dell’utente. E ancora non sappiamo quali saranno tutte le possibilità che ci offrirà il digitale terrestre come non sapevano come si sarebbero sviluppati i telefonini. Dunque si tratta di un investimento completo per l’industria italiana".

Comments are closed.