TLC. Digitale terrestre, con Bolzano inizia lo switch off in Alto Adige

Il 28 ottobre è iniziata la transizione dalla Tv analogica a quella digitale nel Trentino Alto Adige. La regione è stata divisa in 3 aree tecniche: la prima è quella di Bolzano e dell’Alto Adige Centrale per cui lo switch off è iniziato il 28 ottobre; la seconda è quella dell’Alto Adige Occidentale (29-30 ottobre); la terza comprende la Valle d’Isarco e l’Alto Adige Orientale (3-11 novembre). Il Dipartimento delle Comunicazioni ha previsto un periodo di 14 giorni per consentire alle
emittenti di effettuare gli interventi tecnici necessari su tutti gli impianti, riducendo in tempi brevi
eventuali disagi per i cittadini.

Il passaggio al digitale della città di Bolzano rappresenta una tappa importante nell’ambito della transizione dell’intera provincia; ha interessato, infatti, 268 impianti su un totale di 985 delle 26 emittenti sia nazionali che locali e 41 comuni in modo completo e 52 parzialmente rispetto ai complessivi 116, con una popolazione provinciale pari a circa 463.000 cittadini. Alle ore 17,00 del 28 ottobre nella città di Bolzano era possibile sintonizzare 122 programmi televisivi e 9 radio.

Il Ministero ricorda che, per agevolare la transizione, ha realizzato una serie di iniziative di sostegno ai cittadini. In primo luogo è stato disposto il contributo statale, dell’importo di € 50, per l’acquisto di un decoder digitale interattivo, rivolto ai residenti di età pari o superiore a 65 anni con un reddito pari o inferiore a 10.000 euro, in regola con l’abbonamento alla RAI, utilizzabile presso tutti i rivenditori che aderiscono all’iniziativa. Il rivenditore acquisirà copia di un documento di identità, della ricevuta del pagamento dell´abbonamento Rai e provvederà ad effettuare uno sconto immediato di € 50 sul costo di un decoder accreditato.

Per tutti i cittadini è sempre attivo un call center, al numero verde 800.022.000, attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle 20.00 che offre tutte le informazioni necessarie sul passaggio al digitale e, in particolare, ogni supporto nelle modalità di sintonizzazione dei decoder. Il call center ha ricevuto, nel mese di ottobre, circa 300 chiamate da parte dei cittadini altoatesini.

Il Ministero ha previsto, infine, una campagna informativa sulle televisioni locali, con la messa in onda di spot contenenti anche indicazioni pratiche sulla connessione del decoder e sulla sintonizzazione. In questa fase di transizione eventuali problemi di ricezione si superano con le opportune operazioni di reinstallazione del decoder. La sintonizzazione potrà ritenersi definitiva solo al termine della transizione nell’area tecnica interessata.

 

Comments are closed.