TLC. Digitale terrestre, in liquidazione Dahlia Tv. Interviene il ministro Romani

La concorrenza sul digitale terrestre ai giganti del calcio a pagamento, Mediaset e Sky, non decolla. Dahlia Tv, la piattaforma del digitale terrestre attiva da poco più di un anno, infatti, sarà messa in liquidazione, anche se la programmazione per ora rimarrà immutata. Lo hanno deciso i soci riuniti in assemblea "preso atto – si legge in una nota – che è intervenuta una causa di scioglimento della società". L’assemblea ha "conseguentemente deliberato la nomina di un liquidatore con il compito di elaborare a breve un piano di liquidazione".

Sulla vicenda è intervenuto anche il ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, i cui uffici hanno preso contatto con i vertici dell’emittente Dahlia Tv per un primo esame delle difficoltà in atto e per verificare col management dell’azienda le intenzioni degli azionisti.
Nell’ambito delle proprie competenze e della sua ordinaria azione di promozione e tutela del tessuto produttivo, il Ministro farà quanto è nei suoi poteri per salvaguardare la permanenza di una realtà imprenditoriale – basata tra l’altro su investimenti a maggioranza stranieri – nel giovane mercato della tv digitale.

Il ministero è fortemente impegnato a concludere la transizione alla tv digitale – che già oggi coinvolge in maniera definitiva il 70% dei cittadini italiani – proprio per garantire all’utenza un ampliamento dell’offerta in chiaro e a pagamento, anche con la crescita e l’ingresso di nuovi operatori in grado di incrementare la concorrenza sul mercato.

Comments are closed.