TLC. Fastweb condannata a risarcire società di telemarketing, vittoria del Codacons

Il Tribunale di Milano, accogliendo le tesi del Codacons, ha condannato Fastweb a risarcire per 7.400 euro la società di telemarketing Alter Eco che ha ricevuto dall’operatore telefonico un servizio scadente, che ne ha rallentato l’attività lavorativa. Questi i fatti: dal 6 maggio 2006 la società Alter Eco, con sede a Roma, riscontrava frequenti interruzioni nella fornitura del servizio telefonico nell’accesso a internet. Disservizi che arrecavano un evidente danno all’azienda, operante nel settore del telemarketing, il cui principale strumento di lavoro è proprio il mezzo telefonico. Dopo numerose richieste di intervento, i problemi venivano risolti solo il 17 luglio 2006, quando un tecnico inviato da Fastweb individuava la causa del guasto: un modem fornito dal gestore, di scadente qualità e oramai usurato.

Il Tribunale di Milano ha riconosciuto la piena responsabilità dell’operatore telefonico ed ha condannato Fastweb a risarcire la società Alter Eco con complessivi 7.400 euro tra danni economici e spese legali, per aver impedito alla stessa di svolgere in modo costante la propria attività lavorativa.

Comments are closed.