TLC. L’Ue prospetta il futuro di Internet alla Conferenza “i-2010”

"I-2010" è il titolo della conferenza organizzata dalla Presidenza francese dell’Ue, che si tiene oggi a Parigi, per promuovere l’economia digitale e la società dell’informazione in Europa. Già nel 2005 la Commissione Ue ha stabilito i 3 assi portanti per lo sviluppo della società dell’informazione, che è uno degli obiettivi della Strategia di Lisbona.

La creazione di uno spazio unico dell’informazione è il primo asse; segue il potenziamento dell’innovazione e degli investimenti per la ricerca sulle TIC, le tecnologie dell’informazione e della comunicazione; infine la creazione di una società dell’informazione e dei media fondata sull’inclusione, in grado di offrire servizi pubblici di qualità e migliorare la qualità della vita.

I temi trattati nella conferenza di oggi sono:

  • L’Internet del futuro. Secondo una frazione della comunità scientifica l’Internet attuale non è in grado di rispondere alle sfide del futuro prossimo; per questo tali studiosi si prefiggono come obiettivo il rifacimento di Internet, entro il 2015/2020. Si tratta di concepire nuove basi algoritmiche ed architettoniche delle reti e servizi di comunicazione che permetteranno di correggere le debolezze strutturali conosciute dalla rete, in particolare nel campo della sicurezza, della qualità del servizio, della mobilità, dell’interconnessione con il mondo fisico attraverso le reti di sensori o ancora del tempo reale. Questa evoluzione o ridefinizione dell’Internet dovrebbe permettere la creazione di nuovi servizi ed usi, con un notevole impatto socio-economico.
  • La banda molto larga fissa. Attori europei, asiatici e americani si scambiano buone pratiche per favorire il dispiegamento dell’altissima velocità; con una riduzione dei costi, un sostegno delle azioni svolte dagli enti locali, il rafforzamento della R&S e degli usi.
  • La banda molto larga mobile. I servizi mobili senza contatto o servizi mobili sicuri includono applicazioni innovative di pagamento, emissione di biglietti ed identificazione su cellulare. Questi servizi presentano opportunità di crescita occupazionale per gli attori delle telecomunicazioni, gli operatori bancari, nonché i potenziali prestatori di servizi (trasporto, industria del tempo libero,ecc.). In Europa sono attualmente condotti vari esperimenti; ad esempio in Francia si sta sperimentando la dematerializzazione dei biglietti di trasporto a Grenoble. Gli attori economici hanno istituito gruppi di lavoro al fine di assicurare l’interoperabilità e la condivisione della catena di valore, assicurando la compatibilità per i modelli economici. Durante la conferenza Nokia e France Telecom presentano gli esperimenti che conducono in vari Stati membri. Un punto importante per questi servizi è quello di garantire la fiducia dei consumatori, rispettando la tutela dei dati personali.
  • La sicurezza dei sistemi di informazione, in particolare nei servizi di pagamento e la resilienza di rete.

Alla conferenza partecipano Eric Besson, segretario di Stato francese preposto alle prospettive per il futuro, alla valutazione delle politiche pubbliche e dello sviluppo dell’economia digitale, e da Luc Châtel, segretario di Stato francese preposto all’Industria e al consumo, portavoce del Governo.

Per informazioni sul quadro strategico dell’Ue cliccare qui

Comments are closed.