TLC. Lecce, utente risarcito da Tele2. Soddisfatto MDC

Tutto è bene quel che finisce bene. Si conclude positivamente, con un’offerta di risarcimento di €3000, la vicenda che lo scorso dicembre aveva contrapposto un’utente leccese al gestore di telefonia Tele2. Lo comunica il Movimento Difesa del Cittadino di Lecce che ha curato la vicenda dal punto di vista legale. Dopo la notifica dell’atto di citazione – spiegano da MDC Lecce – con Tele2 si è raggiunto l’accordo transattivo con il quale il gestore si è impegnato:

1) a disattivare il servizio Tele" mai richiesto dall’utente;
2) a corrispondere l’importo di €3.000,00 (tremila/00) a titolo transattivo;
3) a corrispondere l’importo di € 500,00 (cinquecento/00, oltre IVA e CPA e detratta ritenuta d’acconto) a rimborso spese legali sino ad oggi sostenute;

L’utente – aggiunge la nota del Movimento – ha accettato la proposta e per contro si è impegnata a rinunciare ad ogni attuale e futura contestazione nei confronti di Tele2 Italia s.p.a. Tuttavia – conclude la nota – la controversia potrà considerarsi definitivamente chiusa quando Telecom Italia avrà riattivato i servizi accessori (Tutto 4 star) relativi alla segreteria telefonica ed all’identificativo del chiamante.

TLC. Proposta contratto TELE 2, utente rifiuta ma è inutile. MDC Lecce: "Comportamenti scorretti"

Comments are closed.