TLC. Loghi e suonerie, MDC: pene più severe, blocco numeri a pagamento e sistema di allerta rapido

I dati del primo bilancio dell’attività di tutela del consumatore svolta dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato nel settore dell’acquisto di contenuti multimediali per i telefoni cellulari "confermano pienamente quanto denunciamo da alcuni anni in merito al mercato truffaldino dei loghi e delle suonerie per cellulare". A dichiararlo è Francesco Luongo, responsabile Nuove Tecnologie e servizi a rete del Movimento Difesa del Cittadino (MDC), che sottolinea come le vittime delle pratiche commerciali scorrette per le quali sono state comminate le sanzioni siamo soprattutto i minori: secondo il rapporto "Baby Consumers e nuove tecnologie", realizzato dal Dipartimento Junior dell’associazione (www.mdcjunior.it), che contiene la prima indagine sull’uso del cellulare da parte di bambini e adolescenti, il 41,3% dei piccoli consumatori tra gli 8 e i 15 anni ha chiamato almeno una volta un numero per poi ritrovarsi abbonato a un servizio di download di loghi e suonerie, per altro piuttosto costoso, senza averlo richiesto e senza riuscire a eliminarlo.

Il Movimento Difesa del Cittadino propone sanzioni più severe, l’utilizzo del blocco sui numeri a pagamento per i cellulari, ancora oggi poco conosciuto agli utenti, e l’insediamento di una task force congiunta Associazioni di consumatori – Autorità, al fine di allertare con rapidità gli utenti in caso di truffe.

Comments are closed.