TLC. Maggiore qualità e attenzione per minori. Agcom vara Linee Guida per servizio pubblico

Un meccanismo di valutazione della qualità dei programmi con dati che saranno resi pubblici; trasmissioni dedicate alla valorizzazione della cultura e del patrimonio; particolare attenzione per i minori; l’impegno a diffondere i vantaggi delle nuove tecnologie, dal digitale terrestre al satellite alla tv via Internet; la promozione delle culture locali; efficienti criteri di gestione nel rispetto della contabilità separata tra attività di servizio pubblico e commerciali. Sono i punti essenziali delle Linee guida per gli ulteriori obblighi del servizio pubblico radiotelevisivo che il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, presieduto da Corrado Calabrò, ha approvato oggi, a conclusione delle consultazioni con il ministero delle Comunicazioni. Il provvedimento – relatori i commissari Giancarlo Innocenzi Botti e Michele Lauria – sarà inviato al ministro delle Comunicazioni per l’intesa definitiva prevista dalla legge. Il nuovo sistema di qualità dell’offerta sarà controllato da un organismo composto da esperti particolarmente qualificati nella materia, scelti dall’Autorità e dal ministero delle comunicazioni.

Comments are closed.