TLC. Marche, siglato accordo per lo sviluppo della rete a banda larga

La regione Marche, l’Unione Regionale Province (Upi Marche), l’Associazione nazionale comuni italiani (Anci Marche), l’Unione nazionale comuni ed enti montani (Uncem Marche). hanno, in questi giorni, siglato un protocollo d’intesa per lo sviluppo della rete a larga banda in favore dei cittadini e delle imprese, per la riduzione del gap tecnologico nelle aree più svantaggiate e per il miglioramento dei processi di e-government degli enti locali.

Secondo quanto previsto dall’accordo, i soggetti firmatari, Gian Mario Spacca presidente della Giunta regionale, Palmiro Ucchielli presidente dell’Upi Marche, Fabio Sturani presidente dell’Anci Marche, Assunta Paci presidente dell’Uncem Marche, si impegnano a redigere entro il 31 marzo 2006 un piano di sviluppo di durata triennale specificando le iniziative da realizzare, le fonti di finanziamento e le risorse umane da utilizzare. Un’apposita struttura, composta dai rappresentanti degli enti territoriali, avra` il compito di avallare le scelte tecniche del gruppo di lavoro.

"Il protocollo d’intesa costituisce – ha commentato in una nota Gian Mario Spacca – un atto fondamentale per lo sviluppo delle connessioni a banda larga sull’intero territorio, soprattutto per le istituzioni, i cittadini e le imprese dell’entroterra". Secondo Sturani, lo sviluppo della banda larga mettera` imprese, cittadini e amministrazioni pubbliche nella condizione di poter lavorare al meglio".

Comments are closed.