TLC. Minispot nei film, Agcom multa Italia 1 e Retequattro

Italia 1 e Retequattro dovranno pagare rispettivamente una multa di 35mila e 15mila euro per aver violato la norma che limita il numero delle interruzioni pubblicitarie dei film, malgrado la recente diffida delle autorità competenti. A infliggere le sanzioni è stata l’Authority per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom).

In base alla normativa vigente, infatti, le tv possono introdurre un solo break pubblicitario nei film se questi durano 45 minuti; sono consentite, invece, due interruzioni se la durata del lungometraggio è di 90 minuti e tre se il film dura 110 minuti. Non è possibile comunque superare il limite di tre break.

"La violazione riguarda la pratica, seguita dalle emittenti, – spiega in un comunicato l’Agcom – di trasmettere un break pubblicitario aggiuntivo rispetto a quelli consentiti, inserendolo tra due brevi notiziari (TgCom e Meteo). La trasmissione di tali brevi notiziari – conclude l’organo di vigilanza -è stata giudicata non idonea a legittimare il superamento del numero delle interruzioni pubblicitarie consentite dalla normativa europea e dalla legge nazionale".

Comments are closed.