TLC. Multa al Grande Fratello, UNC: importante anche se irrisoria

Dopo l’Adoc anche l’Unione Nazionale Consumatori plaude alla sanzione comminata dall’ dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni per le espressioni blasfeme pronunciate da vari abitanti della casa del Grande Fratello, il reality show di Canale 5. "La multa, nonostante sia irrisoria rispetto agli introiti del programma, era necessaria perché ha posto un limite tra ciò che è lecito e cosa è inammissibile in TV" ha spiegato Massimiliano Dona, segretario generale UNC.

Comments are closed.