TLC. Non dovuta la tassa concessione sui cellulari. Adoc apre ai rimborsi

La commissione tributaria regionale del Veneto, con la sentenza n. 05/01/11 depositata il 10 gennaio 2011, ha stabilito che la tassa di concessione governativa sui telefonini a carico dei comuni non è dovuta in conseguenza dell’implicita abrogazione della normativa che regolamentava la tassa a seguito dell’emanazione del nuovo Codice delle telecomunicazioni elettroniche (dlgs n. 259/2003). La sentenza da ragione all’Associazione dei Comuni Veneti. A beneficiarne nell’immediato saranno le municipalità vicentine di Arsiero (1600 euro), di Malo (oltre 2600 euro) e di Santorso (3822 euro); le tre amministrazioni in questione si vedranno restituire tali cifre, sborsate dal 2006 al 2008, dopo che lo Stato aveva tentato di bocciare in appello il loro ricorso impugnando la pronuncia di primo grado. La sentenza, tuttavia, potrebbe essere d’interesse anche per i soggetti privati: l’Adoc si è già detta pronta a promuovere cause per far ottenere il risarcimento a tutti i cittadini privati che si rivolgeranno all’associazione.

Comments are closed.