TLC. Osservatorio contenuti digitali: italiani divisi fra Technofan ed Eclettici

In Italia non c’è solo il digital divide ma anche il cultural divide. E se la segmentazione della società italiana permette di affermare che oggi solo il 31% della popolazione usa la Rete abitualmente rispetto al 65% che ha consumi più tradizionali (tv, radio, libri), la popolazione che ha consumi più avanzati dal punto di vista tecnologico si può dividere in due categorie: i Technofan e gli Eclettici. Sono le principali conclusioni cui giunge l’indagine realizzata da Nielsen per conto dell’Osservatorio permanente dei contenuti digitali, presentata oggi a Milano.

Tra le nuove generazioni, e in particolare per i bambini sotto i 14 anni, la dieta mediatica giornaliera risulta molto diversificata: la TV continua a richiamare molto l’attenzione dei giovani (tempo medio 1h e 45 minuti al giorno); cresce però anche il tempo trascorso sulle consolle dei videogiochi ( in media 40 minuti) e sui pc ( circa 1 ora al giorno).

Un primo significativo dato, già emerso nella ricerca 2007, riguarda l’utilizzo più evoluto degli strumenti tecnologici. "E’ necessario quindi parlare non più solo di digital divide ma di cultural divide", afferma l’Osservatorio in una nota, sottolineando che la popolazione tecnologica italiana si divide in Technofan ed Eclettici.

I Technofan usano la rete come un diversivo, prediligono contenuti ludici, danno molta importanza al mezzo tecnologico che deve essere il più evoluto, videogiocano, chattano e comunicano attraverso social network. Per gli Eclettici invece le tecnologie sono diventate uno strumento evoluto della loro quotidianità, finalizzato sia alla ricerca di servizi e informazioni, sia alla gestione dei loro interessi e delle loro attività sociali e lavorative: usano i principali motori di ricerca, prenotano le vacanze online, visitano siti di news e di finanza, usano l’home banking.

Rispetto alle nuove tecnologie anche le dinamiche familiari hanno differenti equilibri: dall’indagine, commenta l’Osservatorio, emerge infatti che i figli di famiglie Technofan rimangono tendenzialmente anche loro Technofan mentre le nuove generazioni nate da famiglie di Eclettici tendono a diventare anche’esse Technofan.

Comments are closed.