TLC. Portabilità, Corte Ue: tariffa è connessa al costo sostenuto dall’operatore

La Corte di Giustizia delle Comunità Europee, chiamata a pronunciarsi in via pregiudiziale in una causa tra l’autorità nazionale di regolamentazione polacca e una società di tlc polacca, ha precisato che il carattere dissuasivo della tariffa relativa alla portabilità del numero di telefono è valutato in considerazione dei costi sopportati dall’operatore per la fornitura del servizio. Tuttavia, al fine di evitare di dissuadere i consumatori dal fare uso dell’agevolazione della portabilità, l’autorità nazionale di regolamentazione può fissare l’importo massimo di tale tariffa a un livello inferiore ai costi.

In particolare, la Corte ha dedotto che i costi dell’interconnessione sostenuti dall’operatore e l’importo della tariffa dovuta dal consumatore, in linea di principio, sono connessi. Tale connessione consente di garantire un compromesso tra due interessi, quello dei consumatori e quello degli operatori.

Comments are closed.