TLC. Portabilità, Cittadinanzattiva su delibera Autorità: “Misura opportuna ma tardiva”

"Misura opportuna ma tardiva. Dall’Autorità un atto dovuto che i consumatori stavano invocando da tempo. Non è più tollerabile, infatti, che su aspetti rilevanti per i cittadini si debba sempre attendere eventuali accordi tra gli operatori, che tardano a concretizzarsi, prima che l’Autorità svolga in pieno le sue funzioni". Questo il commento di Giustino Trincia, vice segretario generale di Cittadinanzattiva, alla delibera dell’Autorità per le tlc che ha deciso di portare da 7500 a 9000 unità al giorno la capacità di evasione degli ordini per chi vuole cambiare gestore mantenendo il proprio numero telefonico.

"Il fenomeno ha proporzioni così vaste" prosegue Trincia "da rappresentare ormai da tempo il principale motivo di lamentela in tema di telefonia mobile". Si può attendere, infatti, anche sei mesi per il passaggio da un operatore all’altro, sottolinea l’associazione ricordando le segnalazioni raccolte dai loro sportelli PiT Servizi.

Comments are closed.