TLC. Pubblicità ingannevole, Antitrust sanziona Sky

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato, sentito il parere dell’Autorità garante delle comunicazioni, ha accolto la denuncia di Adiconsum e condannato per la quarta volta Sky per pubblicità ingannevole. Il messaggio pubblicitario "sotto accusa" è quello che offriva l’abbonamento a "11 euro al mese". Il Garante lo ha ritenuto idoneo "ad indurre in errore i consumatori in ordine alle effettive caratteristiche dell’offerta pubblicizzata e alla durata della stessa, potendo, per tale motivo, pregiudicarne il comportamento economico".

In particolare secondo l’Autorità nel messaggio non era immediatamente percepibile il fatto che lo sconto del 50% riguardasse il solo pacchetto "Mondo" e non tutti, e che l’offerta riguardasse solo i primi mesi di abbonamento.

Tuttavia – sottolinea in una nota Adiconsum – la sanzione di 33 mila euro inflitta a Sky è un deterrente insufficiente per disincentivare l’azienda a proseguire nel suo operato. Per questo – conclude l’associazione – urge una severe revisione delle sanzioni che vanno calcolate in relazione al business realizzato.

Comments are closed.