TLC. Rimodulazione dei piani tariffari Tim e Vodafone, UNC: un’ingiustizia

La rimodulazione dei piani tariffari Tim e Vodafone? Secondo l’Unione Nazionale Consumatori (UNC) "è un’ingiustizia". "Ci auguriamo – ha detto in una nota il Segretario generale di UNC, Massimiliano Dona – che Agcom e Antitrust, chiamate ad intervenire sull’entrata in vigore di rincari e nuove tariffe Tim e Vodafone, annunciate rispettivamente per il 9 settembre e 1 ottobre via smsdurante il mese di agosto, si oppongano agli aumenti dei due maggiori operatori di telefonia"

L’associazione dei consumatori ha dichiarato di aver ricevuto moltissime mail e segnalazioni di consumatori arrabbiati e confusi che chiedevano spiegazioni circa sms con cui si annunciavano una rimodulazione dei piani tariffari. "I rincari – ha spiegato Dona – riguarderanno il costo delle chiamate (+ 3 centesimi al minuto per dieci profili tariffari per Tim e allineamento dello scatto alla risposta fisso a 16 centesimi per Vodafone)".

Per orientarsi nella giungla di offerte che entreranno in vigore dalla prossima settimana, e in attesa del pronunciamento di Agcom e Antitrust, UNC ha inserito un piccolo schema riassuntivo per orientarsi nella giungla di offerte che entreranno in vigore dalla prossima settimana.

In ogni caso – ha concluso il segretario generale di UNC– è possibile rivolgersi al Giudice di pace per chiedere la nullità della variazione contrattuale decisa unilateralmente dall’operatore telefonico".

LINK: sito UNC

Comments are closed.