TLC. Rinvio switch off al Nord, Adiconsum scrive a Calabrò per esprimere dissenso

Rinviare lo spegnimento della tv analogica in Lombardia e Piemonte orientale, previsto per metà settembre. La richiesta è stata formalizzata dalle principali associazioni delle tv locali. Se sarà accettata, slitteranno al 2011 anche le altre regioni del Nord Italia, come il Veneto, l’Emilia-Romagna e il Friuli, il cui passaggio è fissato, attualmente, tra ottobre e novembre. Adiconsum ha scritto al Presidente Corrado Calabrò per chiedere conferma o smentita di queste notizie che oramai circolano da giorni.

"Sembra, infatti, che la recente delibera adottata dall’Autorità relativa al piano nazionale di assegnazione delle frequenze per la radiodiffusione televisiva in tecnica digitale, richieda, per la sua attuazione pratica, l’istituzione di tavoli tecnici territoriali e quindi di un periodo lungo che di fatto renderà impossibile il rispetto delle date degli switch-off già annunciati alla popolazione del Nord Italia" spiega Pietro Giordano, Segretario Nazionale che si dice "contrario al rinvio dello switch-off. Sarebbe un atto grave con pesanti ripercussioni sui consumatori". Il rinvio – prosegue Giordano – renderebbe nulle le campagne informative già realizzate (e già pagate) e costringerebbe a pianificarne di nuove con altro esborso di denaro pubblico.

Comments are closed.