TLC. Roaming, commissioni PE: “Bene abbassamento tariffe”

Ieri la commissione Mercato interno e protezione dei consumatori e la commissione Cultura e istruzione del Parlamento europeo hanno votato a favore della proposta della Commissione europea di ridurre, attraverso un regolamento, le tariffe di roaming internazionale di circa il 70% entro quest’estate.

Il commissario per i Media e la Società dell’informazione, Viviane Reding, ha dato "il benvenuto a questi due voti, con cui due altre commissioni europarlamentari hanno dato il loro appoggio ai principali elementi del regolamento proposto dalla Commissione: tetti per le tariffe di roaming sia all’ingrosso che al dettaglio e provvedimenti finalizzati alla trasparenza".

"Tuttavia – ha aggiunto la commissaria – ritengo un peccato che molti nel Parlamento europeo vogliano che solo i nuovi clienti possano beneficiare automaticamente delle tariffe più basse per il roaming. La penetrazione di telefoni cellulari nell’Ue è attualmente del 103%, motivo per cui non sarebbero in molti a trarre beneficio nel caso in cui il regolamento valesse solo per i nuovi clienti".

"Anche se – ha concluso Reding – sono favorevole alla tendenza generale verso un consenso rapido sul regolamento delle tariffe di roaming, credo che quest’ultimo aspetto debba essere fatto oggetto di ulteriori riflessioni. Il nuovo regolamento deve portare beneficio a tutti i consumatori, e nessuno deve essere lasciato indietro". La proposta sarà votata dalla commissione Industria, ricerca e energia il 12 aprile prossimo, e passerà all’attenzione della sessione plenaria dell’Europarlamento a maggio, per poi giungere il 7 giugno al Consiglio Tlc in Lussemburgo.

Comments are closed.