TLC. “SMS senza frontiere”, da oggi si possono confrontare i prezzi del roaming SMS nell’Ue

"SMS senza frontiere". E’ questa l’iniziativa della Commissione Ue che permetterà ai cittadini di mandare messaggi durante i viaggi all’estero, senza affrontare costi esorbitanti. La Commissione ha presentato oggi un nuovo sito internet che offre ai consumatori un servizio di trasparenza sui costi che attualmente devono pagare per inviare messaggi o per navigare con il proprio portatile nel momento in cui si trovano in uno dei 27 Stati membri.

Dal sito si apprende che un utente francese può pagare fino a 0,30 euro per inviare un SMS durante le sue vacanze in Italia; un turista ceco in Italia pagherà fino a 0,42 euro; uno svedese che va in Spagna paga fino a 0,40 per un messaggio; un tedesco 0,41 euro; un polacco 0,45 euro e un turista britannico può arrivare a pagare il suo SMS molto caro, fino a 0,63 euro.

Nonostante l’intervento della Commissaria Ue alle telecomunicazioni, Viviane Reding, che ha esortato gli operatori telefonici ad abbassare volontariamente i propri prezzi, la tariffa per gli SMS in roaming è ancora dieci volte più alta di quella applicata agli SMS nazionali. Secondo uno studio dell’Autorità di regolazione danese un messaggio di testo nazionale può arrivare a costare 0,034 euro; un SMS mandato invece da un utente belga all’estero potrebbe costare 0,80 euro. Soltanto un operatore in Austria ha risposto concretamente all’appello della Commissaria Reding ed ha proposto delle offerte di 100 messaggi a 10 centesimi l’uno.

Per quanto riguarda i costi di navigazione all’estero, le tariffe sono ancora più alte: vanno da 0,25 euro a 16 euro per megabyte. Questo può generare cattive sorprese sulle bollette degli utenti che non hanno a disposizione molte informazioni a riguardo. I dati e le informazioni consultabili sul sito sono stati forniti dal Gruppo dei Regolatori Europei (GRE). "In base alle valutazioni del mercato condotte dagli organismi regolatori nazionali, il GRE ha concluso che i prezzi dei messaggi inviati in roaming sono attualmente troppo elevati" ha dichiarato il Presidente del GRE Daniel Pataki.

"Il GRE considera che un prezzo tra 0,11 e 0,15 euro per SMS è realizzabile" ha aggiunto Pataki. "Il mercato unico deve giocare il suo ruolo e le frontiere non devono riapparire sulle fatture telefoniche dei cittadini che viaggiano" ha commentato il Presidente della Commissione Ue José Manuel Barroso.

L”intervista a Viviane Reding realizzata in anteprima da HC

Comments are closed.