TLC. Super bollette del telefono, MDC denuncia nuove truffe via internet in tutta Italia

Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) ha chiesto un sollecito intervento dell’Autorità Garante per le Comunicazioni e del Ministro Paolo Gentiloni per una nuova ondata di truffe di massa via internet ai danni degli utenti. In questi giorni stanno pervenendo nella rete di sportelli dell’associazione reclami per chiamate verso numerazioni a pagamento con prefisso 899 o satellitare che i consumatori dichiarano di non aver mai fatto volontariamente.

Casi di truffe via internet, a causa di dialer autoinstallatisi durante la navigazione in Internet, sono stati registrati dall’MDC in tutta Italia: un utente di Mantova ha denunciato addebiti illeciti alla Telecom per 815,50 euro; a Roma un utente si è rifiutato di sborsare alla Wind 400 euro per chiamate che dice di non aver mai fatto; ancora più pesante la situazione di una signora di Benevento che ha denunciato alla polizia postale e all’associazione una megabolletta contenente 86 telefonate per 1.075,00 euro a un numero con prefisso 899 di cui non sa nulla. Significative dell’ampiezza del fenomeno le truffe denunciate da un consumatore di Pavia per 77 euro di addebiti illeciti e da uno di Nuoro che ha denunciato circa 100 euro di chiamate mai
fatte.

Francesco Luongo, responsabile del Dipartimento nazionale TLC del Movimento Difesa del Cittadino invita gli utenti a rivolgersi agli sportelli MDC per contestare le fatture e sottolinea: "Siamo solo all’inizio visto che, grazie al decreto "salvatruffa" varato dal precedente governo (Dm Comunicazioni n. 145/06 aprile 2006), le compagnie telefoniche fatturano le chiamate agli 899 sino a euro 12,50 oltre Iva; saranno poi le società titolari delle numerazioni a inviare altre bollette per gli ulteriori scatti dovuti".

Comments are closed.