TLC. Switch off Nord Italia, Adiconsum: nessuna informazione sui siti delle regioni

Fra pochi giorni scatterà il passaggio al digitale nel Nord Italia ma sui siti internet delle regioni interessate è difficile trovare informazioni adeguate. Fatta eccezione per il sito del Friuli Venezia Giulia, dove c’è un "bottone" che rimanda a un portale specifico, nel quale il consumatore può trovare le informazioni necessarie per affrontare lo switch off. Sono i risultati della navigazione in Rete fatta da Adiconsum in vista della passaggio alla tecnologia digitale nel Nord Italia.

Si effettuerà infatti dal 25 ottobre al 15 dicembre il passaggio definitivo dalla tecnica analogica alla tecnologia digitale, con il graduale spegnimento di tutte le trasmissioni televisive in analogico nel Piemonte Orientale e nella Lombardia (dal 25 ottobre al 26 novembre) e in Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia (dal 27 novembre al 15 dicembre). In Liguria lo switch off è stato invece posticipato al primo semestre del 2011.

"A parte il Friuli Venezia Giulia – afferma Pietro Giordano, segretario nazionale Adiconsum – nella prima pagina dei siti istituzionali di Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto, non appare nessuna informazione né alcun collegamento a siti dedicati alla tv digitale. Sembra che nulla debba accadere, mentre siamo di fronte ad una trasformazione epocale che interessa tutti, nessuno escluso. La corretta informazione è quanto mai indispensabile e necessaria".

Adiconsum sottolinea che sul sito del Piemonte non c’è "nessuna notizia del prossimo switch off. Ricordiamo che l’anno scorso il Piemonte dedicò uno specifico sito al passaggio dall’analogico al digitale, www.piwemontedigitale.it, ancora esistente, ma con contenuti riferiti allo switch off dell’anno scorso". Nessuna notizia sul sito della Lombardia, che pure a maggio aveva una campagna informativa sul tema. Tante informazioni sul sito dell’Emilia Romagna ma "nulla che sia riferibile al passaggio alla tv digitale. Il portale EmiliaRomagna Digitalem parla di internet e reti, ma non di tv. Le notizie invece sono in un sito non reclamizzato www.decoder.regionedigitale.net/". In Veneto le notizie sul tema risalgono a febbraio.

"Quanto riscontrato da Adiconsum è grave – prosegue Giordano – poiché in tutte le riunioni ufficiali si è chiesto di offrire alla cittadinanza la massima informazione. Speriamo in un "guizzo" dell’ultima ora". L’associazione effettuerà il monitoraggio dell’andamento dello switch off e invita i consumatori a segnalare eventuali disservizi.

Comments are closed.