TLC. Tar Lazio blocca l’offerta Alice 20 Mega di Telecom

Telecom Italia non può procedere alla commercializzazione di Alice 20 megabit. Lo ha deciso il Tar del Lazio che ha annullato così il via libera dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom) all’azienda. La decisione del Tribunale arriva a seguito del ricorso avanzato dall’Aiip, l’Associazione Italiana Internet Provider che spiega: "Nel corso del procedimento, AIIP ha documentato come, in contrasto con la regolamentazione vigente, l’offerta Alice 20 Mega non potesse essere "replicata" dai concorrenti di Telecom Italia a causa della mancanza di una adeguata offerta all’ingrosso, sotto il profilo tecnico prima ancora che economico. Quella presentata dall’operatore dominante, infatti, avrebbe costretto i concorrenti a trasformarsi in meri rivenditori del servizio Alice di Telecom Italia.

La sentenza – prosegue l’AIIP – da un lato, smentisce quanti hanno lamentato un presunto accanimento di Agcom nei confronti di Telecom Italia, dall’altro consiglia una maggior attenzione dell’Autorità nella definizione di provvedimenti che, nella sostanza, limitano l’offerta del mercato e la libertà del consumatore e la portano a disattendere i propri compiti istituzionali di: "promuovere lo sviluppo in regime di concorrenza delle reti e servizi di comunicazione elettronica, ivi compresi quelli a larga banda …" (art. 4.3f del Codice delle Comunicazioni Elettroniche) e "promuov[ere] la concorrenza nella fornitura delle reti e dei servizi di comunicazione elettronica … b) garantendo che non abbiano luogo distorsioni e restrizioni della concorrenza …; c) incoraggiando investimenti efficienti e sostenibili in materia di infrastrutture e promuovendo l’innovazione e lo sviluppo …".

Comments are closed.