TLC. Telecom Italia multata per gli spot di “Tim Carta Vacanze”

L’Antitrust ha multato Telecom Italia per due spot televisivi, trasmessi nell’estate del 2009, che promuovevano l’offerta "Tim Carta Vacanze". Come segnalato dal Movimento Consumatori, gli spot in questione sono risultati ingannevoli in quanto non hanno fornito al consumatore un’informazione completa né chiara in merito alle condizioni economiche di fruizione dell’offerta pubblicizzata. Ad esempio, il claim "con Tim Carta Vacanze chiamo e mando sms a solo 1 cent. verso tutti… ma proprio tutti tutti!", non ha informato adeguatamente i consumatori dell’esistenza di condizioni e limitazioni dell’offerta, quali le soglie per gli SMS e le chiamate verso numerazioni fisse e di altri operatori, lo scatto alla risposta, il costo di attivazione e la durata dell’offerta tariffaria. Queste limitazioni incidono in misura significativa sulle caratteristiche essenziali dell’offerta promozionale, ridimensionandone dunque la convenienza. Tali condizioni appaiono solo mediante un super che compare nella parte inferiore dello schermo, con caratteri ben più ridotti rispetto al claim principale, per pochissimi secondi e senza alcun supporto vocale.

"L’inadeguatezza – si legge nel bollettino dell’Antitrust – delle modalità utilizzate per fornire informazioni rilevanti ed essenziali in merito alle effettive caratteristiche dell’offerta e alle relative condizioni e limitazioni, risulta, nel complesso, suscettibile di indurre il consumatore medio ad assumere una decisione di natura commerciale che non avrebbe altrimenti preso". Per questo l’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha multato Telecom Italia per 80.000 euro.

 

Comments are closed.