TLC. Telecom ritira l’offerta “Tutto 4 Star”. Positivo incontro delle associazioni

Si è tenuto oggi a Roma un importante incontro tra i responsabili regolamentazione e marketing di Telecom e i rappresentanti delle associazioni dei consumatori. Di fronte alle problematiche illustrate dai consumatori, che vanno dall’attivazione dei servizi non richiesti alle fatturazioni di servizi a valore aggiunto, dalla sospensione dell’utenza in pendenza di reclamo o addirittura di conciliazione ai dialers, Telecom ha fornito assicurazioni e preso impegni per un deciso cambiamento nel senso della trasparenza e della qualità.

In particolare è stata annunciata la sospensione e il definitivo ritiro dell’offerta "Tutto 4 Star", che prevedeva l’attivazione automatica e gratuita per le nuove utenze fisse di un pacchetto di servizi per tre mesi; successivamente i servizi sarebbero stati addebitati in bolletta salvo disdetta dell’utente. Questa offerta aveva provocato la reazione decisa di tutte le associazioni che da tempo ne avevano chiesto l’immediato ritiro.

Riguardo al problema dei numeri 899xxx, Telecom ha annunciato che dal prossimo aprile verranno inviate a tutti gli utenti lettere con un Pin che disabilita l’accesso a tali servizi; quindi ciascun utente potrà scegliere, senza ricorrere al 187, la disattivazione di questi numeri. E’ stata inoltre confermata la scelta, peraltro chiesta dall’Agcom nel regolamento di pochi giorni in materia di contratti a distanza, di non sospendere l’utenza a fronte di un reclamo o di una procedura di conciliazione.

"Il ritiro dell’offerta "Tutto 4 Star" è una vittoria delle associazioni e un segno di buona volontà della Telecom che riconosciamo volentieri – commenta Antonio Longo, presidente del Movimento Difesa del Cittadino – Restiamo invece vigili e rigorosamente attenti sulla questione delle bollette con addebiti di servizi 899, dialers, etc; cosi come sul problema della sospensione delle utenze, che fino agli ultimi giorni sono continuate".

Comments are closed.