TLC. Telemarketing, Federconsumatori e Adusbef contro spot tv

"Una vera e propria istigazione ad essere molestati dal telemarketing". Secondo Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori e Adusbef, è questo il messaggio che trapela dallo spot realizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico sul registro delle opposizioni in onda in questi giorni in tv.

"Al posto di informare i cittadini, fornendo le istruzioni utili su come iscriversi per non essere disturbati con insistenza a tutte le ore del giorno, si tenta quasi di convincerli che, in fondo, il telemarketing non è poi così male e potrebbe anche essere "utilissimo"!" spiegano i Presidenti che proseguono "questo rispecchia in pieno l’atteggiamento del Governo che, nonostante il parere contrario del Garante della privacy, al posto di adottare il sistema dell’opt-in diffuso in gran parte d’Europa (che prevede che il cliente che voglia essere "disturbato" debba espressamente manifestare la propria volontà), ha instituito il meccanismo dell’opt-out (vale a dire l’iscrizione al registro delle opposizioni per non essere molestati)".

Trefiletti e Lannutti chiedono, pertanto, di ritirare immediatamente lo spot in questione che si dicono pronti a denunciare come pubblicità ingannevole.

Comments are closed.