TLC. Telemarketing, il Registro non funziona. Consumatori chiedono incontro all’Authority

A tre mesi dall’attivazione il bilancio sul Registro delle Opposizioni è negativo: il servizio continua ad avere molte lacune dimostrandosi quindi inefficace. E’ quanto denunciano Adusbef e Federconsumatori dando voce ai numerosi cittadini che in questi mesi si sono rivolti agli sportelli delle Associazioni segnalando un mal funzionamento dello strumento. Il Registro, nato con l’intento di tutelare gli utenti ed i consumatori dal telemarketing aggressivo, ha come pecca principale il fatto che chi non è presente nelle pagine bianche non può iscriversi al registro. Inoltre, non è esclusa la possibilità per le aziende di utilizzare altri elenchi ai quali il consumatore ha fornito la propria autorizzazione, molte volte inconsapevolmente.

"La maggior parte dei cittadini che è riuscita a iscriversi al Registro delle Opposizioni continua a ricevere telefonate con la stessa frequenza di prima, e il più delle volte lamenta una maleducazione inaudita da parte degli operatori call-center, che, nel momento in cui si fa presente l’iscrizione al registro, arrivano a pronunciare vere e proprie offese nei riguardi dei cittadini, rifiutandosi poi di fornire il numero di operatore". Ad essere maggiormente danneggiati dal mal funzionamento del sistema sono gli anziani, visto che l’iscrizione è possibile con mezzi di non facile utilizzo per chi ha poca familiarità col web, e senza considerare il fatto che sono loro a subire la maggior parte delle telefonate essendo in casa per buona parte del giorno. "Chiediamo un incontro urgente all’Authority per discutere di queste questioni, e quindi sull’accanimento che ogni giorni molti cittadini sono costretti a subire – dichiarano Rosario Trefiletti e Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori e Adusbef – Il Registro delle Opposizioni funziona decisamente male, è ripensare il sistema in toto è l’unica soluzione per poter tutelare i consumatori dall’informazione selvaggia messa in piedi dalle aziende".

 

 

Comments are closed.