TLC. Televoto a Sanremo, Codacons e Associazione Utenti Servizi Radiotv diffidano Rai

In vista del Festival di Sanremo, andrà esclusa del tutto – come prevede la normativa varata dall’Agcom – la possibilità di televotare attraverso i call center. Dopo il varo del nuovo regolamento sul televoto ad opera dell’ Autorità Garante per le comunicazioni, e i richiami sul tema provenienti dall’Antitrust, il Codacons e l’ Associazione Utenti dei Servizi Radiotelevisivi hanno inviato oggi una formale diffida alla Rai, relativa alla prossima edizione del Festival di Sanremo.

Le associazioni ricordano che è stata ordinata l’esclusione assoluta dei call center dal meccanismo del televoto, perché i voti che ne derivano possono alterare le competizioni e vanificare voto e spesa del pubblico da casa. "Di conseguenza – sostengono nella loro diffida Codacons e l’Associazione Utenti dei Servizi Radiotelevisivi – già dal prossimo Festival di Sanremo, in partenza il 15 febbraio, la Rai dovrà escludere la possibilità di voti ad opera dei call center. Se per motivi tecnici l’azienda non sarà in grado di adeguarsi alle disposizioni dell’Agcom e dell’Antitrust, allora dovrà escludere del tutto il sistema del televoto dalla gara canora".

Comments are closed.