TLC. Trattativa Rai-Sky, Cittadinanzattiva:”Doveroso tenere alta l’attenzione”

Qualche giorno fa la Rai ha reso nota la sua decisione di trattare con Sky per la trasmissione dei canali del servizio pubblico sulla piattaforma della tv satellitare in vista della scadenza a luglio contratto.. L’offerta di Sky alla Rai è di 350 milioni per 7 anni in cambio del pacchetto di RaiSat (escluso Gambero Rosso), più altri 75 milioni in 3 anni di acquisto di titoli cinematografici da RaiCinema. La condizione è che l’offerta gratuita della Rai per il digitale sia tutta disponibile anche a gli abbonati di Sky.

"Ad oggi vediamo solo dei rischi mentre i benefici per i cittadini restano tutti da verificare, in una partita che si gioca comunque con soldi pubblici". E’ stato questo il commento di Antonio Gaudioso, vice segretario generale di Cittadinanzattiva, sulla trattativa Rai-Sky.

"Sono diversi i motivi delle nostre perplessità. Anzitutto, come fa la Rai a rinunciare a 350 milioni di euro se fatica a chiudere il bilancio in pareggio? E come fa ad investirne altrettanti per una nuova piattaforma, mentre quella digitale ci è stata presentata come la piattaforma del futuro. Ci chiediamo inoltre che senso abbia allearsi con il proprio maggior concorrente? E perché spendere nuovi soldi per cambiare decoder piuttosto che lavorare su quello già esistente?"

"E, soprattutto – ha aggiunto Gaudioso – chi pagherà il conto di tutto questo?" "Vediamo grossi rischi per i cittadini sia dal punto di vista economico che di qualità ed indipendenza del servizio offerto. Per questo invitiamo i vertici RAI a valutare la trattativa al fine di rispettare in primo luogo i diritti dei cittadini-utenti e chiediamo di avere voce in capitolo sul versante dei contenuti. Crediamo – ha quindi concluso Gaudioso – doveroso tenere alta l’attenzione su una trattativa che è stranamente ammantata dal silenzio".

Comments are closed.