TLC. UNC, pubblicità ingannevole: la maglia nera spetta a Telecom Italia-Tim

Pubblicità ingannevole? Anche per il 2007 è Telecom Italia-Tim ad aggiudicarsi il primo posto e a conquistare "la maglia nera" con 10 provvedimenti dell’Antitrust a suo carico, tra fisso e mobile, e quasi 630.000 euro di multe da pagare. Lo riferisce in una nota l’Osservatorio sulla pubblicità ingannevole istituito presso l’Unione Nazionale Consumatori (UNC).

L’UNC ha ricordato che già nel 2006 "l’ex monopolista aveva conquistato la maglia nera con 8 pubblicità ingannevoli".Sul secondo gradino del podio sale invece la Vodafone, con 4 provvedimenti dell’Antitrust collezionati ed un totale di quasi 228.000 euro di multe da pagare.

"Non stupisce quindi – ha commentato l’Unione – che gli italiani siano in Europa i consumatori più insoddisfatti dei servizi di telefonia fissa e mobile, secondo quanto emerge da una recente indagine della Commissione europea".

Comments are closed.