TLC. Ue: “Dal 2007 Telecom potrà aumentare le tariffe dei costi di terminazione”

Bruxelles ha riconosciuto la possibilità per Telecom Italia di aumentare le tariffe telefoniche per recuperare i cosiddetti "costi di terminazione". In pratica, la telefonata di un cliente non Telecom fatta a uno Telecom potrà costare un po’ di più. È questo il contenuto di una lettera inviata all’Autorità italiana per le Comunicazioni dalla Commissione, che ha confermato anche la necessità di incoraggiare, attraverso misure transitorie, l’ingresso di nuovi operatori nel mercato telefonico italiano.

L’aumento delle tariffe potrà avvenire però solo dal 2007 e solo se l’azienda ex monopolista avrà dimostrato di aver raggiunto standard di qualità del servizio più elevati. Nel maggio scorso la Commissione europea diede il via libera a una proposta dell’Autorità delle Comunicazioni che fissò le tariffe per il servizio di terminazione, attraverso cui un operatore telefonico consegna a un proprio cliente una chiamata proveniente da altro operatore.

Nella lettera, infine, la commissaria europea, Viviane Reding, ha invitato l’Authority a definire un regolamento dettagliato per ridurre gradualmente, al massimo entro quattro anni, le tariffe di terminazione degli operatori concorrenti.

Comments are closed.