TLC. Vodafone condannata a risarcire una consumatrice. CODICI: “Importante vittoria”

Il Giudice di Pace di Torino ha condannato Vodafone a risarcire una consumatrice cui era stata staccata, illecitamente, la linea telefonica. Ecco com’è andata: la consumatrice è stata contattata dal call center della Vodafone e, nonostante la sua risposta negativa di passare dal vecchio gestore Fastweb alla compagnia telefonica Vodafone, è rimasta senza linea telefonica fissa per più di un mese. La Vodafone, non curante del parere dell’utente, è infatti indebitamente subentrata al contratto esistente e precedentemente stipulato dalla consumatrice con Fastweb.

La consumatrice si è rivolta al Giudice di Pace di Torino che ha però riconosciuto l’illegittimità del distacco nonché la violazione, da parte dell’azienda, di diritti costituzionalmente garantiti, quali: la libertà di comunicazione e la libertà di ricevere o di comunicare informazioni (riconosciuta tra l’altro anche a livello europeo). Per questo la Vodafone è stata condannata a risarcire l’utente del danno non patrimoniale subito.

"Un’importante vittoria per tutti i consumatori ed utenti di telefonia – commenta l’Avv. Ilaria Basso legale di CODICI Torino – la sentenza in questione ha infatti definitivamente sancito che l’indebito distacco di una linea telefonica, dovuto al comportamento scorretto di alcune compagnie, è lesivo per la vita di relazione degli utenti che di fatto non potrebbero più comunicare dalla propria abitazione con lo strumento più diffuso nelle case degli italiani".

Comments are closed.